Assumere un collaboratore domestico in 5 step

Hai bisogno di assumere un collaboratore domestico?

In questo articolo ti mostrerò 5 step da mettere in atto per avviare un contratto di lavoro domestico.

Individuare le mansioni che andrà a svolgere il tuo collaboratore

In questo modo potrai avere una visione complessiva del costo che dovrai sostenere sia mensilmente che annualmente

Fare dei colloqui

Importante è incontrare il futuro collaboratore e spiegare le tue necessità. In questo modo assumerai la persona che fa il caso giusto per la tua situazione familiare.

Recupera i documenti necessari

  • Carta di identità
  • Codice fiscale
  • Indirizzo di residenza
  • Tessera sanitaria

In caso di assunzione di lavoratore Straniero:

  • Permesso di soggiorno in corso di validità

Se il lavoratore straniero non è presente in Italia si dovrà procedere con la richiesta del decreto flussi.

Formalizzare l’assunzione con la stipula di un contratto di lavoro domestico

All’interno della lettera di assunzione andranno indicati tutti i dati obbligatori previsti dal CCNL Lavoratori Domestici.

Invia la comunicazione obbligatoria all’INPS

provvedere alle comunicazioni obbligatorie Inps e comunicare l’assunzione entro 24 ore del giorno precedente l’inizio del rapporto di lavoro, anche se festivo.

L’invio potrai eseguirlo in autonomia oppure affidandoti ad un professionista abilitato, quale il Consulente del Lavoro.

Per approfondire l’argomento oggetto del presente articolo contattami cliccando qui

Tags:

#assunzioni, #badante, #colf